Piombino, città marinara dalle origini etrusche e d’importanza strategica fin dal medioevo. Divenne porto fortificato strategico, soprattutto come scalo nei traffici con le miniere dell’isola d’Elba. Cinta da mura dove si aprivano due porte: Porta a Mare – di cui non si hanno più tracce – e Porta a Terra, tutt’oggi esistente.

VAL DI CORNIA

La Val di Cornia è quell’area della Toscana affacciata sul Tirreno, a cavallo tra la Maremma Livornese e la Maremma Grossetana.

Zona ricca di aree archeologiche di epoca etrusca, tra i più importanti sicuramente Populonia e il Golfo di Baratti, ma anche di centri storici di epoca medievale.

PIOMBINO 1944-80

In queste pagine sono riportati ampie parti del bellissimo libro – ormai introvabile – Ricordo di Piombino 1944-1980 di Valerio Guerrieri, edito nel 1994 da Bandecchi & Vivaldi. E’ un’opera monumentale di raccolta di immagini, prevalentemente cartoline d’epoca, e di raccordo tra ciò che si vede e ciò che è stato, con un racconto ricco di dettagli ma sempre scorrevole, di piacevole lettura.