Location

Piombino, città marinara e centro d’importanza strategica fino dai tempi del suo insediamento medioevale, nel 1162, sotto il protettorato della Repubblica di Pisa, diviene un porto fortificato strategico soprattutto come scalo nei traffici con le miniere dell’Isola d’Elba. La città era cinta da mura, dove si aprivano due porte: la Porta a Mare – distrutta – e la Porta a Terra, tutt’oggi esistente. Nel 1248 vennero costruiti i Canali di marina.

Nel 1398 si trasforma in signoria indipendente e principato autonomo e deve difendersi dalle potenze straniere che vedono in Piombino uno scalo sicuro per le loro navi.


Nel 1805 Napoleone assegnò il Principato, insieme a Lucca, alla sorella Elisa Bonaparte Baciocchi che amava chiamare di Piombino “la mia piccola Parigi”: nacque così il Principato di Lucca e Piombino e la città visse un periodo di grande splendore.


Dopo la caduta di Napoleone, nel 1815, Piombino ed i suoi territori vennero annessi al Granducato di Toscana degli Asburgo-Lorena.

to be continued…